“In un mondo che, non ci vuole più… nasce un sentimento e s’innalza altissimo… respiriamo liberi”

Pubblicato: marzo 17, 2011 in ecologia

Che cos’e l’impronta del Carbonio?

 

E’ una delle grandezze che misurano l’impatto delle attivita umane
sull’ambiente ed in particolare sugli effetti prodotti sul clima da
parte dei cosiddetti gas serra originati dalle varie attivita umane
nelle quali si utilizzano grandi quantita di combustibili fossili.
L’unita di misura utilizzata per l’impronta del carbonio e il kg di CO2
equivalente. La mappatura delle attivita svolte da un soggetto permette
di definire per singola attivita l’emissione di un certo quantitativo
di CO2 equivalente in percentuale rispetto al totale. Pertanto, e
sempre maggiore l’interesse per studi mirati alla conoscenza delle
proprie emissioni di CO2 in ottica di ciclo di vita, applicando la
metodologia LCA, allo scopo di individuare soluzioni volte alla
riduzione o alla compensazione.

Gli strumenti sopra richiamati sono alla base della nuova frontiera per l’ideazione, la crescita ed il successo di una nuova generazione di prodotti sviluppati su concetti di sostenibilita e di eco-gestione. Ora abbiamo la necessita di ideare e sviluppare nuovi modelli di comunicazione capaci di evidenziare tale plus-valore, capaci di costruire una immagine ed una posizione di mercato dominante fondata su tali caratteristiche e quindi capaci di creare valore per i nostri clienti. A tale scopo e indirizzata la partnership con una azienda specializzata e di comprovata competenza nel campo della comunicazione per risolvere le problematiche di promozione e visibilita nel mercato di riferimento.
Grazie alla professionalita di un team qualificato e possibile affiancare l’impresa accompagnandola in un percorso di crescita e di sviluppo costante, ottimizzando ogni mezzo di comunicazione pubblicitaria al fine di ottenere un valido risultato con i giusti investimenti economici.
La comunicazione ambientale e anche comunicazione pubblicitaria, creativita, sinergia, interattivita, per questo motivo la nostra proposta e vicina alle vostre esigenze.

http://www.carbonfootprint.com/

Sauerbruch Hutton firma il primo quartiere ‘zero-emission’ della Finlandia
Mixitè tipologica, verde e materiali da costruzione riciclabili.

La cordata composta da Sauerbruch Hutton, Arup, Experientia e Galley Eco Capital ha vinto il concorso internazionale “Low2No” per la progettazione di un quartiere – prototipo all’interno del primo distretto a emissioni zero di carbonio della Finlandia, destinato a sorgere sulla penisola di Jätkäsaari a Helsinki.
Sauerbruch Hutton firma il primo quartiere ‘zero-emission’ della Finlandia.
Notizie correlate
Milano: una mostra sul Business Park di Maciachini
12/10/2009
Milano: una mostra sul Business Park di Maciachini
Progetti correlati
c_life – City as Living Factory of Ecology
Helsinki, 2012
c_life – City as Living Factory of Ecology

Sauerbruch Hutton, Arup, Experientia e Galley Eco Capita

Il concorso è stato gestito dal Sitra, il Fondo Finlandese per l’innovazione. Il progetto per l’area Low2No – oggetto della prima fase del piano di sviluppo globale assieme ad altri lotti della penisola – sarà realizzato entro il 2012. L’intero distretto di Jätkäsaari, ampio circa 100 ettari, verrà realizzato entro il 2023, ma già a partire dal 2021 l’area dovrebbe risultare carbonio-negativa nelle rilevazioni ambientali su base annua. Il Sitra stesso sposterà i suoi uffici generali presso la nuova area cittadina.

La proposta di Sauerbruch Hutton, intitolata “c_life – City as Living Factory of Ecology”, ha superato altri 74 progetti in concorso.

Un aspetto fondamentale del lavoro sta nell’approccio olistico e interdisciplinare adottato dal team, attento non solo a individuare soluzioni architettoniche capaci di ridurre l’impatto ambientale degli edifici, ma a indicare specifici comportamenti per gli abitanti nell’impiegare strategie attive e passive, possibili interventi nelle immediate vicinanze del quartiere e nella città di Helsinki.

L’impiego di materiali da costruzione riciclabili e a bassa emissione di carbonio, l’elevata flessibilità della struttura rispetto a usi futuri alternativi, l’ottimizzazione di luce e ventilazione naturale, la presenza di edifici residenziali e per uffici, nonché di serre e di attraenti giardini comunali sono prerogative integrate in un contesto urbano che sarà caratterizzato da brevi distanze e mixitè tipologica.

http://www.edilportale.com/news/2009/10/risultati/sauerbruch-hutton-firma-il-primo-quartiere-zero-emission-della-finlandia_16776_37.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...